Monthly Archives: Dicembre 2018

Snals Confsal Macerata

Snals Confsal Macerata
Via V.C.Guerra 1944 n,12 tel. 0733260274

Sommario:
1) accordo dirigenza;
2) domande commissari d’esame;
3) contratto mobilità;
4) mobilità ata;
5) concorso dsga;
6) legge di bilancio;
7) quota 100;
8) 8nals Cultura

1) SOTTOSCRITTA L’IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CCNL DIRIGENZA

Sono proseguiti ieri, 14 dicembre, i lavori iniziati il 12 u.s. per la definizione dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Dirigenza dell’area istruzione e ricerca. Presenti per l’Aran il presidente Gasparrini ed il Dott Mastrogiuseppe.
Al termine di una trattativa complessa e per certi versi difficile si è riusciti a sottoscrivere un’ipotesi di accordo da parte di tutte le organizzazioni sindacali.
Il risultato più importante si può considerare l’ equiparazione della parte fissa della retribuzione di posizione a quella delle altre dirigenze. Con tale risultato si apre la strada al completo allineamento retributivo alle altre dirigenze. Si è’ riusciti con una attenta modulazione degli incrementi ad assorbire tutti gli stanziamenti previsti dalla legge 107 per il 2019 che cumulati con le risorse contrattuali producono incrementi complessivi superiori a 10000 euro l’anno al lordo dipendente.
Sui procedimenti disciplinari si è riuscito ad attenuare il gravoso regime delle sanzioni inizialmente posto dall’ARAN limitando gli effetti automatici della recidiva .
E stata poi limitata la responsabilità disciplinare per infortuni e danni riconducibili alla sicurezza per i comportamenti connessi all’esercizio della funzione dirigenziale e nell’ambito esclusivo dei compiti da questa previsti.
Si è deciso su richiesta dello Snals che il sistema di valutazione della dirigenza scolastica dovrà essere oggetto di una specifica sequenza presso il MIUR utilizzando gli istituti previsti dalle nuove relazioni sindacali.
Sono rientrati a pieno titolo nella contrattazione integrativa nazionale i criteri di riparto su base regionale delle risorse del Fondo di alimentazione della retribuzione di posizione.
E stato poi abolito il nulla osta in ingresso per la mobilità interregionale dei dirigenti scolastici.
Sul nostro sito l’Ipotesi di CCNL.

2) DOMANDE PER PRESIDENTI E COMMISSARI CONCORSO infanzia e primaria
Il MIUR ha comunicato con nota del 5/12/18 ripresa dall’U.S.R. in data 14/12/18 che sono aperte dal 7 al 21 Dicembre 2018 le istanze online per la presentazione della candidatura a Presidente e a Commissari d’esame per il concorso straordinario per l’immissione in ruolo degli insegnanti dell’Infanzia e della Primaria .
Per partecipare occorre essere di ruolo da almeno cinque anni. Possono partecipare anche chi è andato in pensione. Le domande devono essere indirizzate nella Regione di servizio o di residenza se si è in pensione.

3) CONTRATTO TRIENNALE DELLA MOBILITA’

Nella ultima riunione sul contratto triennale della mobilità sono state recepite dall’Amministrazione, in via definitiva, le novità già preannunciate con grande soddisfazione dello Snals che, durante le trattative, non è retrocesso di un passo rispetto alle richieste.
I temi su cui faticosamente si è raggiunta l’intesa con l’Amministrazione sono:
• mobilità su istituzioni scolastiche: con un’unica domanda sarà possibile esprimere fino a 15 preferenze di scuola, comuni, distretti e province. Superamento, quindi, degli ambiti e della chiamata diretta.
• Ripristino della titolarità su scuola per tutti i docenti.
• Ritorno alle tre fasi:
1. comunale,
2. provinciale,
3. interprovinciale.
• Unica data di pubblicazione per tutti i movimenti.
Per favorire il rientro dei docenti, penalizzati dalla legge 107/15, nelle province di residenza è stato stabilito di destinare il 50% alla mobilità, alle immissioni in ruolo andrà l’altro 50%.
Grazie alla ferma opposizione dello Snals l’Amministrazione ha ritirato la proposta che prevedeva il trasferimento, con aliquote bloccate, da posto di sostegno a posto comune.
Per il personale Ata vi sono stati piccoli aggiustamenti rispetto al testo dello scorso anno, cercando, in particolar modo, di rendere omogeneo il sistema delle precedenze a quello del personale docente.

4) MOBILITA’ PERSONALE ATA
E’ iniziato il confronto sul CCNI sulla mobilità ATA per il triennio 2019/2022 con la lettura dell’articolato. Si è convenuto di spostare nell’apposita sezione dedicata il comma 3 dell’art. 18 bis riguardante il personale ATA sulla Mobilità tra province statali che hanno modificato l’assetto territoriale di competenza.
In base all’art 34 comma 4 al personale Co.Co.Co. transitato nei ruoli ATA in attuazione dell’art. 1 comma 619 della legge di bilancio 2018 viene assegnata la titolarità presso l’istituzione scolastica su cui è stata effettuata l’assegnazione all’atto dell’assunzione in servizio.
Il comma 5 del suddetto articolo invece riguarda il blocco della mobilità di detto personale per un quadriennio. Per tale problematica si è convenuto di rimandare al prossimo incontro le decisioni per le varie posizioni divergenti emerse al tavolo e di far arrivare all’Amministrazione altre osservazioni e proposte sulla rimanente parte dell’articolato ATA.

5) CONCORSO DSGA
L’Amministrazione ha presentato al sindacato il DM ed il bando di concorso per DSGA illustrando gli adempimenti da svolgere per procedere con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entro il 28/12/2018, stante la necessità di indire il bando entro la fine dell’anno, come indicato nella legge di bilancio 2018.
Il concorso, per 2004 posti, si svolgerà su base regionale e prevede una prova preselettiva nel caso in cui il numero dei candidati sia superiore a quattro volte i posti disponibili.
Sono inoltre previste una prova scritta ed una prova orale.
Dopo un’attenta disamina del bando che prevede una riserva del 20% per il personale interno in possesso del titolo di laurea specifico, lo SNALS, unitamente alle altre sigle sindacali presenti, ha richiesto di rivedere tale percentuale elevandola fino al 40%, e comunque non al di sotto del 30%, e di applicare tale riserva anche a coloro che parteciperanno al concorso in virtù del servizio prestato per 36 mesi con funzione di DSGA.
In risposta alla richiesta di attivare la procedura per la mobilità professionale avente ad oggetto come primi destinatari i facenti funzioni di DSGA, l’Amministrazione ha garantito che sottoporrà il problema alla Funzione Pubblica e ha fissato un incontro di approfondimento sulla mobilità professionale il giorno 15 gennaio 2019.

6) LEGGE BILANCIO, SNALS NON ESCLUDE LO STATO DI AGITAZIONE
Lo Snals sul disegno di legge di bilancio, ancora in discussione in Senato, ha predisposto un documento, contenente proposte di modifica per l’Istruzione, l’Università, gli Enti pubblici di ricerca e l’Afam, che è stato presentato al Sottosegretario alla pubblica istruzione, Salvatore Giuliano.
Sulle implicazioni sociali ed economiche della manovra si è incentrato l’incontro con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha ricevuto la Confsal e lo Snals e Serafini ha sottolineato che Conte ha prestato molta attenzione alle loro proposte e richieste: in primis la necessità inderogabile di incrementare le risorse previste nelle poste della manovra per il rinnovo dei contratti pubblici.
In merito al secondo argomento, Serafini ha precisato che la Direzione Nazionale, che aveva già fatto propria la petizione sulla regionalizzazione della scuola italiana, ha accolto la richiesta presentata da alcuni Consiglieri di approfondire gli effetti della maggiore autonomia richiesta da alcune regioni e, quindi, il rapporto tra autonomia scolastica, funzioni dello Stato e autonomie regionali. Un tema, questo, di grande interesse politico sul quale Lo Snals vuole ribadire che il sistema di istruzione italiano è nazionale e non può essere accettata la regionalizzazione del sistema di istruzione in termini di ordinamenti, organici, mobilità e reclutamento del personale, con l’inevitabile conseguenza di uno smembramento del sistema in venti diverse realtà territoriali.
Per quanto concerne la legge di bilancio la valutazione del sindacato è assolutamente negativa considerato che le risorse prevedono aumenti di soli 20 euro lordi mensili per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego: una proposta inaccettabile che determinerà un’ulteriore perdita del potere d’acquisto delle retribuzioni.
Lo Snals non esclude un eventuale stato di agitazione della categoria, accompagnato da una capillare campagna di assemblee sul territorio per sensibilizzare il personale sulle ragioni della protesta. In mancanza di risposte adeguate Snals e Confsal si riservano azioni di mobilitazione.

7) CHIARIMENTI – PENSIONANDI E QUOTA 100
Le anticipazione date nel precedente notiziario volevano mettere a conoscenza di quanto riportato negli ultimi giorni dai media, ma purtroppo hanno creato dubbi.
E’ opportuno chiarire alcuni passaggi importanti.
Nelle domande tramite Polis istanze online che scadranno il 12 p.v. non è prevista, né poteva essere prevista, la domanda di pensionamento “quota 100” strettamente collegata alla futura legge finanziaria che dovrà essere approvata.
Da fonti non ancora del tutto attendibili, si suppone che la domanda, che dovrebbe essere presentata direttamente all’INPS, dovrà essere prodotta, presumibilmente, entro il 31.03.2019.
Tutti coloro che alla presunta data saranno in possesso dei requisiti, e cioè 62 anni di età e 38 di contributi, potranno presentare.
La data dell’eventuale pensionamento, per il personale scolastico, sarà determinato dalla data in cui l’INPS attesterà ufficialmente il diritto al pensionamento.
Se la comunicazione dovesse arrivare entro il 31.08.2019, si potrà andare in pensione a partire dall’1.09.2019; se dovesse arrivare dal 1° settembre 2019 in poi, si andrà in pensione dall’1.09.2020.

8) SNALS CULTURA
STAGIONE LIRICA 2019 – SFERISTERIO DI MACERATA
COMUNICHIAMO che sono aperte, anche quest’anno, le prenotazioni dei biglietti per la stagione lirica attraverso la Convenzione Snals – Direzione Opera Festival realizzata per il sindacato, come negli anni passati, dalla prof.ssa Gabriella Saretto alla quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.
Poiché i biglietti sono già in vendita, è opportuno affrettarsi per ottenere i posti migliori del settore scelto.
Chi vuole può acquistare i biglietti fin da adesso telefonando alla collega prof.ssa Saretto Gabriella entro il 30 marzo 2019 al n. 3335443511 .

AGEVOLAZIONI:
Gli iscritti SNALS hanno la possibilità:
• di acquistare biglietti di settore Rosso (50 euro) al prezzo del settore Giallo (25 euro), in posti di gradinata laterale;
• di acquistare biglietti di ogni settore, ad esclusione dell’Oro e del loggione, con una riduzione del 20% sul prezzo base.
Le opere e le date:
Carmen 19 e 28 luglio, 3 e 10 agosto
Macbeth 20 e 26 luglio, 4 agosto
Rigoletto 21 e 27 luglio, 2 e 9 agosto
Cordiali saluti
Macerata 15/12/18 La Segreteria Provinciale Snals Macerata

IL 18 DICEMBRE TUTTE LE SCUOLE SARANNO APERTE

Domani tutte le Scuole saranno aperte. Questa sera gli operai del Comune hanno liberato dalla neve anche le aree di tutti i plessi scolastici.
intanto, Enel assicura che la rete elettrica è stata ripristinata in tutte le Frazioni e le Vie in cui oggi era mancata. Se ci sono altre esigenze comunicatele WhatsApp 3392773250.
Un ringraziamento va agli operai in attività dalle 4,20 di questa notte senza riposo fino ad ora, gli impiegati del Comune ed ai volontari del Gruppo comunale di protezione civile.
Domani inizi turno alle ore 5,30-6,00 con lo spargimento del sale e la verifica sulla formazione eventuale del ghiaccio.
Filippo saltamartini

Chiusura delle Scuole di ogni ordine e grado per la giornata del 17 dicembre 2018

Con provvedimento sindacale ex artt.50 e 54 del Testo unico Enti locali d.lgs. 267/2000, pubblicato in fondo a questa pagina, viene disposta la chiusura delle Scuole di ogni ordine e grado del Comune di Cingoli, per la giornata del 17 dicembre 2018, in considerazione della coltre di 25 cm di neve presente da questa notte sulle aree degli Istituti scolastici del Comune di Cingoli.

Ordinanza del sindaco

 SNALS CONFSAL  MACERATA- COMUNICATO DEL 04 DICEMBRE 2018

 SNALS CONFSAL  MACERATA

Via Vittime Civili Guerra del 1944 n. 12 teòl. 0733260274

 

 

COMUNICATO DEL 04 DICEMBRE 2018

 

 

SOMMARIO:

  • concorso dsga
  • pensionandi quota 100
  • trasferimenti
  • concorso ordinario infanzia – primaria
  • carta docente

 

1)CONCORSO DSGA: E’ IN ARRIVO IL BANDO

Ormai è questione di giorni. Il MIUR ha comunicato il parere favorevole del MEF e siamo in attesa di leggere il testo definitivo del bando.

Si ricorda la questione più delicata relativa al contestuale percorso riservato per gli Assistenti Amministrativi facenti funzione.

Come già chiarito in precedenti comunicati lo Snals ha manifestato la sua contrarietà rispetto alla percentuale del 10% (considerata troppo bassa) di posti riservati agli amministrativi facenti funzioni da parte dell’Amministrazione e la necessità di indire un concorso riservato per questi ultimi.

Inoltre ritiene non corretto il criterio del calcolo degli anni di servizio proposto dall’Amministrazione riferito ai 12 mesi dell’anno solare poiché l’incarico viene svolto normalmente sulla base di una nomina annuale, anche se con decorrenza successiva ai primi giorni di settembre, ma svolgendo a pieno titolo tutte le funzioni richieste dal profilo e seguendo il calendario scolastico.

Pur recependo l’osservazione dell’Amministrazione la quale ha fatto presente che l’accesso degli assistenti amministrativi senza laurea al profilo superiore può essere consentito con una apposita norma legislativa, così come è stato per il concorso ordinario, il cui requisito di accesso può essere anche il possesso dei tre anni interi di servizio lo Snals  precisa che sarebbe opportuno, per dare un segnale e maggiori garanzie al personale facente funzioni, che le procedure del concorso ordinario e della progressione di carriera abbiano inizio contestualmente.

 

 

2)   PENSIONANDI ULTIME NOTIZIE QUOTA 100

Secondo le ultime notizie trapelate dal Sole 24 Ore e Italia Oggi, il personale docente e ATA, il cui pensionamento è legato al termine dell’anno scolastico, è posto in una posizione di svantaggio rispetto agli altri dipendenti pubblici e privati.

L’avvio di “quota 100” e la proroga di “opzione donna”, di cui con esattezza non si conoscono i requisiti definitivi, prevedono che coloro che hanno maturato i requisiti entro il 31/12 possano presentare domanda entro il 31.03.2019 e andare in pensione a settembre 2019. Coloro che invece matureranno i requisiti dopo tale data, e che avranno il diritto riconosciuto dopo l’1 settembre, potranno accedere alla pensione da settembre 2020.

Si è palesata la possibilità per gli insegnanti, nel caso di pensionamento un anno dopo, di essere spostati su servizio amministrativo per consentire alla scuola la sostituzione in classe e la continuità didattica.

Per coloro che usufruiranno del pensionamento con quota 100 è previsto il divieto di cumulo della pensione con altri redditi da lavoro. Il divieto ha un tetto di 5mila euro e vale per gli anni di anticipo pensionistico utilizzati e si azzererà al raggiungimento dei 67 anni.

La tempistica del pagamento della buonuscita per il personale della scuola, che cessa dal servizio anticipatamente per raggiunti limiti di servizio (pensione anticipata), viene attualmente liquidata dopo due anni dal pensionamento e anche a rate: in un unico importo se pari o inferiore a 50.000 euro; in due importi annui se l’ammontare è compreso tra 50.000 e  100.000 euro; in tre importi annuali se superiore a 100.000.

Tra le tante ipotesi emerse in questi giorni al fine di incentivare il pensionamento anticipato con quota 100 (62 anni di età e 38 di contribuzione), c’è la possibilità per il personale scolastico che opti per tale ipotesi di pensionamento di usufruire anticipatamente di una quota dell’indennità di buonuscita mediante un prestito bancario a costo zero per l’interessato.

Restiamo, speranzosi, in attesa del testo definitivo.

3) TRASFERIMENTI DOCENTE, EDUCATIVO E ATA PER L’A.S. 2019/20

Si è svolto ieri il previsto incontro sul contratto della mobilità. Lo Snals ha chiesto ed ottenuto di analizzare la bozza del contratto consegnata, articolo per articolo, in incontri calendarizzati con l’Amministrazione, ribadendo la assoluta necessità che il lavoro di stesura finale del contratto triennale sia ampiamente condiviso. L’Amministrazione, in apertura di incontro, ha espresso riserve sulla possibilità dei docenti di presentare annualmente la domanda di mobilità, quando non accontentati con l’assegnazione su scuola da loro esplicitamente richiesta, ma lo Snals ha subito chiarito di non concordare su questo punto ribadendo che, quindi, il docente non accontentato su scuola debba avere annualmente la possibilità di partecipare alla mobilità.

Lo Snals ha poi contestato l’introduzione dell’aliquota del 50% dei posti disponibili per i trasferimenti all’interno della provincia da posto di sostegno a posto comune, chiedendo, invece, che l’Amministrazione si faccia carico della formazione dei docenti di ruolo interessati al conseguimento del titolo di specializzazione sul sostegno. Lo Snals ha, invece, ottenuto che l’assegnazione dei docenti ai posti situati in sedi ubicate in comuni diversi, rispetto a quello sede di organico, siano assegnati salvaguardando la continuità didattica ed il criterio del maggiore punteggio nella graduatoria di istituto, secondo le modalità ed i criteri definiti dalla contrattazione di istituto.

 

 

 

4) CONCORSO ORDINARIO INFANZIA E PRIMARIA: LE BOZZE DEI DECRETI MINISTERIALI

Il Miur ha presentato alle OO.SS. le seguenti tre bozze di decreti ministeriali:

1)    bozza del DM concernente le disposizioni sul concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno, le prove d’esame ed i relativi programmi;

2)    bozza del DM concernente la tabella dei titoli valutabili nei concorsi per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno;

3)    bozza del DM concernente i requisiti dei componenti delle commissioni giudicatrici dei concorsi per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno.

Nei prossimi giorni i testi saranno trasmessi al CSPI per i prescritti pareri.

Il concorso avrà validità biennale (2020/2021 e 2021/2022) e sarà bandito a livello regionale per un totale di 10.183 posti solo nelle Regioni che presentano una effettiva vacanza e disponibilità di posti nell’organico dell’autonomia e nelle quali le graduatorie di merito del 2016 siano esaurite o non sufficientemente capienti.

Per accedere al concorso sarà necessario il diploma magistrale ed il diploma sperimentale ad indirizzo linguistico conseguiti entro l’a.s. 2001/02, ovvero la laurea in Scienze della formazione primaria o analogo titolo estero equipollente. Per i posti di insegnamento sul sostegno sarà necessaria la relativa specializzazione.

La bozza di Decreto ministeriale concernente le disposizioni sul concorso prevede che, nel caso in cui il numero dei candidati a livello regionale sia superiore a tre volte il numero dei posti messi a concorso, possa esserci una prova preselettiva. A tal riguardo lo Snals ha chiesto di non prevedere prove pre-selettive di accesso. La procedura concorsuale si articolerà in una prova scritta (di 180 minuti e composta da tre quesiti) ed una prova orale.

Per quanto riguarda la tabella di valutazione dei titoli lo Snals ha chiesto un adeguato riconoscimento al possesso della laurea in Scienze della formazione primaria (i titoli culturali e professionali saranno valutati fino ad un massimo complessivo di 20 punti) e l’abbassamento del punteggio minimo richiesto per superare sia la prova scritta che quella orale (da 28 punti a 24 punti).

 

5) CARTA DOCENTE: COME UTILIZZARE L’UTENZA SPID POSTE PER ACCEDERE

Come è noto la carta docente, di cui usufruiscono i docenti di ruolo della scuola statale, può essere utilizzata attraverso la piattaforma http://cartadeldocente.istruzione.it.

Per accedere alla piattaforma è necessario avere una identità digitale (SPID).

Ogni docente in possesso di identità SPID può accedere alla somma di € 500 per l’anno scolastico 2018/2019 ed alle somme non utilizzate o agli importi dei buoni non validati per l’anno scolastico 2016/2017 e 2017/2018.

In questi giorni i docenti che utilizzano le credenziali SPID poste stanno ricevendo dalle Poste Italiane un avviso relativo alle modifiche delle modalità di accesso: si richiede l’utilizzo della App a cui accedere direttamente in sostituzione della password temporanea comunicata via sms. L’App può essere facilmente scaricata dallo smartphone.

Attraverso una apposita pagina, infatti, Poste spiega la modifica: Non saranno più inviate password temporanee attraverso l’utilizzo di sms, ma si potrà accedere direttamente dall’App.

L’accesso tramite password temporanea inviata via sms sarà disabilitato progressivamente.

La legge n. 108/2018, di conversione del decreto 25 luglio 2018, n. 91 (il cosiddetto decreto Milleproroghe), ha prorogato il termine di spesa delle somme del bonus 500 euro a.s. 2016/17.

L’articolo 6, comma 3-sexies, della succitata legge n. 108/2018 così dispone:

Le risorse stanziate per la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, istituita dall’articolo 1, comma 121, della legge 13 luglio 2015, n. 107, relative all’anno scolastico 2016/2017, possono essere utilizzate entro il 31 dicembre 2018.

 

 

 

Cordiali saluti

Macerata 04/12/2018                                                                 La segreteria Provinciale Snals Confsal

VISES ONLUS – FEDERMANAGER: I MANAGER PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAL TERREMOTO

VISES ONLUS - FEDERMANAGER
VISES ONLUS – FEDERMANAGER:

I MANAGER PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAL TERREMOTO

PROGETTO: APPRENDERE X RIPRENDEREPROGETTO APPRENDERE X RIPRENDERE

In data 30 novembre 2018 si è svolto l’evento di lancio della mini impresa start-up “I BALCONCINI”, biscotti prodotti dalla 5a PASTICCERIA.


Con parte dei fondi della VISES ONLUS – FEDERMANAGER finalizzati al progetto l’Istituto scolastico potrà dotarsi di un nuovo pulmino per le attività didattiche.

UN SENTITO RINGRAZIAMENTO ALLA VISES ONLUS – FEDERMANAGER da tutti gli Alunni e dal Personale dell’Ipseoa “G. Varnelli”.